Tag

, , , , , , ,

il mio corpo e le sue parti hanno tante funzioni. Per esempio,  il seno non è solo un pezzo eccitante per compiacere chi guarda. E’ nutrimento nel caso di un@ figli@ ma anche un cuscino per il cuore quando dormo,è arte,è verità. E’ un azione politica e a volte è anche niente. Un pezzo di carne, un rigonfiamento inutile , tanto quanto non mi chiedo perchè ho i gomiti o il mignolo del piede. Le tette stanno li a ballonzolare e mi dimentico pure di averle. E i baci caldi mi piacciono dalla testa, ai piedi non solo sulle parti cosìdette “erogene”.

tumblr_n65rejyPF21ro581mo1_400
Il culo per dirvene una,non è solo una parte tonda che può ricordare a qualcuno il sesso a pecorina. Vi sorprenderà ma anche a me come a molte altre donne il culo serve per andare in bagno e scaricare. E anche la vagina mi serve per pisciare, Per grattarmi quando me ne sto in divano o per godere quando lo voglio io e una volta al mese,oibò sanguina. E se non ti tollero in quei giorni stai sicuro che è perchè sei stat@ sgarbat@ con me e non perchè io ho le mestruazioni.
E quando ho le mestruazioni la mia pelle ha un altro odore, più forte, amaro. Mi vengono dei brufoletti sul viso, sono più tenebrosa,profonda,purpurea.
Il mio corpo è racconto,è storia,sangue,odori,lotte.
Mi dispiace se dicendo questo, posso risultare poco sensuale,poco accativante ma sapete com’è,il mio corpo non è compiacimento per il popolo. Il mio corpo e le funzioni umane che ha non hanno a che fare con la mia dignità. I miei bisogni fisiologici, sessuali,psicologici non c’entrano con la dignità,la morale. Se mi metto i pantaloni corti ed esco alle 4 di mattina, no non cerco di essere stuprata. Io esisto in quanto persona, non in quanto oggetto per il compiacimento sessuale di stupratori che poi danno la colpa alla ragazza di turno.

533331_470778039656028_346509719_n

Le strade mi appartengono, il mondo mi appartiene perchè lo abito. Tanto quanto abito questo corpo, che mi appartiene come la gioia di vestirlo, agghindarlo, piacermi e sentirmi bene con me stessa. Sentirmi bella attraverso l’affetto che provo per me e non attraverso l’ approvazione di persone che si giustificano del loro comportamento meschino parlando di natura. Quindi per natura siete delle schifezze, degli esseri ripugnanti che tolgono l’aria?che non sanno essere altro che il loro pezzo di carne in mezzo alle gambe, che si identificano con esso e più in la non vanno. contenti voi, deve essere proprio una vita miserabile la vostra “natura”.
Ma non siete un po’ stufi anche voi che le donne vengano considerate o vittime o puttane e gli uomini  maiali che non riescono ad esprimere ,poveretti un concetto tranne di forma sessuale, (come se il vostro corpo fosse composto solo da un pene e non ci fosse un volto,un carattere ecc), o effeminati,umiliati perchè non rientrano nei modelli culturali di maschio alfa?.

Perchè non possiamo  essere altro?. E’ possibile che ci abbiano messo dentro a queste gabbie dicotomiche e che non ne usciamo se non quando saremo morti? . Quando questi corpi non saranno che polvere e allora non avremo la possibilità di assaporare cosa significa il rispetto, il piacere della relazione fra esseri umani, il calore,Toccare, guardare un corpo che ha veramente  voglia di essere guardato, toccato. E non dedurre questo da una gonna.
Poter piangere come una femminuccia, poter camminare sole di notte, poter amare senza dover per forza essere spavaldi o arroganti. Scegliere di non aprirle la porta,di non portare tutte le borse della spesa e non sentirsi in colpa. Poter avere un rapporto alla pari dove la cura dell’altro è amore e non ha a che fare con il sesso di appartenenza. Ecco, a voi non andrebbe?. Perché chiudere dentro casa la metà del mondo attraverso il terrore e la paura strappa ad entrambi la possibilità di amare in modo incondizionato, responsabile e senza vergogna. Ditemi, non avete voglia almeno una volta nella vita di amare ed essere amati così?. Se la risposta è si, come mi auspico ,allora la libertà altrui va rispettata , il mondo appartiene ad entrambi,persone di qualsiasi genere sessuale, di qualsiasi razza,qualsiasi lavoro svolgano. E io mi vesto perché mi guardo e MI PIACCIO e magari ho pure in mente una persona a cui vorrei piacere e prima di tutto, prima di dire o fare qualsiasi cosa chiediti se è possibile che in quei dieci secondi in cui passo per strada, puoi essere, anche lontanamente, tu.

Annunci