Estate. Ti osservo mentre sei lontano. Guardo le tue gambe fine e sorrido. C’è qualcosa di te che non riesco ad affrrare. Forse è stato questo che mi ha affascinata. torno a casa la sera e il gatto mi attende assonnato sul divano. Mi infilo il pigiama e finalmente arriva il momento in cui ti scrivo. Per raccontarti come va. Per sapere cosa hai fatto tu. Mi mandi le foto dei cocktail che hai consumato. Ti racconto la mia solitudine in chiave ironica. Ci ridiamo sopra. Buona notte C..

Buona notte anche questa sera in cui mi hai tenuto un po’ di compagnia attraverso questo legame epistolare,questo momento che è diventato nostro.Il fatto è che vorrei che non finisse. Prendimi ancora in giro…ancora un po…..

Siamo solo amici, nulla di cui preoccuparsi. Tanto io non ti piaccio. Ho i capelli psichedelici. A te piacciono i cocktail e a me il vino. Non c’è nulla di cui preoccuparsi. Allora fingo che non mi importa. Tu ti giri guardi le altre ragazze. Vorrei che tu  guardassi solo me. Voglio che i tuoi occhi siano miei. Guardami. Sei solo un amico. Sei inafferrabile.

Autunno.Ho i capelli come il colore delle foglie che cadono. E un cappottino verde. I miei colori sono in armonia come un bel dipinto e tu sei sensibile ai colori. Mi accarezzi la schiena. C’è tanta gente intorno a noi ma a me sembra che esistiamo solo io e te. Le tue mani non mi hanno mai mentito. Mi sfiori e la mia pelle già ti vuole bene. Non ci importa più nulla del mondo. La mia casa è un bazar e io sono la tua zingara. Siamo nudi ed arresi. innamorati. Mi appoggi la testa sulla pancia e io vorrei tenerti li. Ti amo. E non so perchè. Non lo voglio neanche sapere. cambierà il tuo viso,perderai i capelli,cambierai gusti ed opinioni,ti ammalerai,guarirai,soffrirai e sarai contento. E io ti amerò. Il tempo è relativo:Abbiamo cinque anni e ci infiliamo sotto la coperta,ci guardiamo mentre il viso prende i colori del telo. Abbiamo le faccie azzurre.E’ la nostra casetta. La nostra capanna d’amore.

Ci infiliamo nella doccia. Passiamo ore sotto il getto dell’acqua bollente. La nostra carne si attacca,si sfiora,scivola. Ormai siamo uno un pezzo dell’altra. Sei dentro fino in fondo. Sei nelle mie arterie,pompi il mio cuore,sei nei miei pensieri. E se ti perdo perdo pezzi di me. Ti regalo la mia miserevolezza. La mia incoerenza di essere umano. Cambierò anche io. Invecchierò. Ma Dentro di me l’ anima non cambierà mai. Essa era un manto innevato ed incontaminato. hai lasciato le tue impronte su quel manto. la tua saliva,il tuo calore,il respiro.

inverno. Fuori ha nevicato. Ho acceso il riscaldamento. Ho messo il maglione verde a puà bianchi che a te non piace ma ti fa tanta tenerezza. Sei in macchina lungo le strade che ti portano da me. Mi hai scritto che la neve si è sciolta. Anche io mi sciolgo al pensiero che stai arrivando.

E’ natale e mi hai regalato un alberello con una pallina che però pesa troppo e non sta in nessuno dei rami.

Primavera. Auguri amore.

Sono al buio da sola. I fiori nasceranno. Io muoio dentro. Appassiro’.Faccio pensieri terribili. Penso che vorrei drogarmi. Perchè l’astinenza di te è troppo dolorosa. Cerco di rassicurarmi, farnetico. Ho il petto che mi esplode. I soliti attacchi di panico. Vorrei morire inghiottita dal mare. E questo lo penso mentre sono in vaporetto. Mentre guardo la laguna. E i pensieri scorrono talmente veloci che non riesco a fermarli…la laguna…Venezia,i fiori,le rose comprate da quel ragazzo straniero,lanciate in aria. Pazzi. Ubriachi d’amore. Il tuo respiro sulla mia nucca, l’odore che hai lasciato sulla fodera del cuscino,il giorno in cui dovrò lavarla, il giorno in cui dovrò lavare tutto,anche il mio corpo,la mia testa il mio cuore. Vorrei un trapianto di cuore. Per restare viva. Per lasciarti andare e non ricattarti con le mie emozioni. Ma se sei vicino a me io non capisco più niente. Se sei vicino a me non posso starti distante,non riesco a non toccarti il viso,la bocca ,la barba. non riesco a non avere voglia di fare l’amore. Di tenerti dentro di me finche’ ci addormentiamo.Siamo stati una cosa sola e io ancora ho in memoria questo.

sono la tua poesia sporca,cruda,vera. Senza stagione. A volte piove, a volte c’è il sole.

A volte c’è da combattere…altre volte solo da arrendesi.

Annunci