Tag

vorrei stendermi

fare angeli di neve mentre le braccia si congelano

e non sentire più le dita.

Guardando il cielo bianco sorridere come all’origine

come la prima volta che ho sorriso.

Respirare il gelo e piangere tutto il calore che ho.

Sciogliere con le lacrime l’angelo cristallizzato sotto di me

trovare il cemento e riposarmi fetale in quel nero strato.

Alzarmi e viaggiare

verso le colline  delle mie chiome

dove tramonti emigrano calorosi senza cardini.

Le tinte si schiudono

rendendo tepore ai miei infiniti pensieri.

Annunci